Marilù ha un antico amore. Si chiama Nino Ardente e, benché la loro relazione sia finita da molti anni, sono rimasti grandi amici. Nino, che in passato è stato un brillante editore, da tempo ha perso tutto e ora sbarca il lunario facendo il venditore ambulante di libri usati. Marilù gli vuole un gran bene e, malgrado l’orgoglio dell’altro, cerca di aiutarlo in ogni modo possibile. Ma una mattina, andando a fargli visita, lo trova cadavere, assassinato nella sua auto. Per Marilù è uno shock, un dolore enorme.